Cerca nel blog

martedì 15 dicembre 2009

L'anguria

Il frutto migliore dell'este è disicuro l'anguria, col suo poter dissetante e il sapore zuccherino è sicuramente un valido alleato contro la calura estiva!
L'anguria (nome botanico Citrullus lanatus) è un frutto appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee.



Come sempre succede nel mondo naturale, questo ortaggio compare sulle nostre tavole nel momento più opportuno: d'estate, quando il caldo richiede al nostro organismo un maggior consumo di liquidi e di minerali che ci aiutino a recuperare energia e forze.
http://studium.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/43910/anguria.jpg
E' infatti in assoluto il vegetale più ricco di acqua (senza peraltro alcun apporto di grassi), tanto da essere impiegato tradizionalmente in Africa dalle popolazioni che abitano le zone desertiche come risorsa idrico-alimentare, ma contiene anche interessanti quantità di vitamina A, vitamina C e potassio.
La colorazione rossa dell'anguria dipende dalla presenza di carotenoidi, sostanze fondamentali per ridurre drasticamente la quantità di radicali liberi presenti nel nostro organismo. Su queste sostanze sono stati scritti e pubblicati moltissimi articoli in riviste scientifiche di rilievo internazionale.

Basti pensare che ai carotenoidi in genere sono state ricondotte attività protettive oculari (in particolare alla zeaxantina, altro importante carotenoide di cui però l'anguria non è apportatrice), riproduttive, cardiovascolari, cutanee, e di potenziamento del sistema immunitario.

Uno dei più noti e importanti carotenoidi è il licopene, la cui concentrazione massima è rintracciabile nei pomodori e nei vegetali rossi o rosso-arancioni, e di cui anche l'anguria è generosa donatrice. E' rintracciabile altresì nella calendula, nella foglia del mirtillo rosso, nella radice dell'ortica.
Il licopene, un composto formato solo da idrogeno e carbonio, è impiegato anche come additivo alimentare (identificato dalla sigla E160d) ed è molto studiato per le sue notevoli capacità di inibire diverse forme tumorali, tra le quali i tumori alla prostata, nonché quelli all'apparato digerente e al polmone (soprattutto nei fumatori o in chi vive in città molto inquinate).

La sua azione si dimostra benefica anche in alcune malattie infettive, nei disturbi dermatologici e, infine, in caso di tumore alla cervice uterina.

In più, come se non bastasse, e questo è il punto che preme alle più di noi, l’anguria rappresenta un grande aiuto per la dieta: ideale per la diuresi, questo frutto svolge una buona azione di ricambio dell’acqua nel nostro organismo.
Contine la bellezza di 26/28 kcal per 100g quindi se pure dovessimo riuscire a mangiarne 1 kilo avremmo assunto solo 280 kcal ma a quel punto staremo piene come un uovo ed il gioco è fatto.


Valutazioni personali

Personalmente mi faccio certe abbuffate di anguria incredibili a volte sono riuscita anche a finirmi un quarto per intero da sola di angurie belle grandi.... a me poko importa perchè sebbene mi senta gonfia so che di veri grassi (quelli dannosi) non ve ne è manco l'ombra, per giunta mi posso gonfiare sentirmi sazia, ma mai ingrassre esageratamente.... A proposito di questo articolo andatevi a leggere anche la dieta dell'anguria che ho postato nella sezione diete....

Conclusioni

Mangiate anguria invece che altri sneck o dessert o anche gelati, ingrasserete di meno!!!!!

Se ti piace tantissimo vedi la dieta relativa

Nessun commento:

Posta un commento

scrivimi la tua opinione, anche tu puoi contribuire al miglioramento di questo blog

post correlati

Related Posts with Thumbnails