Cerca nel blog

martedì 15 dicembre 2009

Cosa fare per iniziare una dieta

Allora prima di iniziare occore subito metter in chiaro alcune cose e sottolinearle altre che poi diverranno le nostre regole d'oro per raggiungere gli obbiettivi prefissati.

http://www.buttalapasta.it/wp-galleryo/spaghetti/bambino-spaghetti.jpg
* Nuovo stile di vita

Non si può intraprendere una dieta se veramente non si è convinti di ciò che si fa. Bisogna essere sicuri di volere mantenere un cert tipo di alimentazione senza che il cibo diventi un'ossesione e le astinenze dai classici alimenti che fanno ingrassare incubi.
Occorre capire che "stare a dieta" più che descrivere un obbligo di mangiare poco e sano, deve essere inteso come l'inizio di un nuovo stile di vita.


* Tempo e pasienza

Non si può dimagrire in una settimana o in un mese.... bisogna prefissarsi degli obbiettivi (raggiungibili) e il tempo (accettabile) entro il quale raggiungerli.
Non si può pretendere di dimagrire 10 kili in un mese se non si vuole correre il rischio di riprenderli tutti successivamente.


* Bilancia e metro

Il peso non deve assolutamente diventare un'ossessione, ma sicuramente quando si intraprende un tale percorso occorre monitorare i nostri risultati che possono essere a volte positivi a volte negativi (può capitare che una settimana non si scende manco di un grammo, oppure che si può ritornare a mettere un kilo)
Per questo motivo il peso non è sufficiente per capire se effettivamente la nostra forma fisica sta migliorando. Occorre utilizzare allora un altro strumento:il metro da sarta. Occorre quindi segnare le misure prima di iniziare.

* Obbiettivi

Gli obbiettivi che ci prefissiamo non devono assolutamente essere "impossibili". Se peso 80 kili non posso sperare di arrivare a pesarne 60 il mese dopo... E' difficile e non salutare sia per il corpo che per la mente.

* Diario alimentare e dieta scritta

È grazie al diario alimentare che le cattive abitudini vengono evidenziate. E’ incredibile come questo sensazionale strumento può amplificare gli effetti della nostra dieta!
Tenere un diario dove annotare tutto ciò che si mangia e si beve durante la giornata, descrivendo accuratamente i pesi e le porzioni e calcolando le calorie per ogni pietanza, può essere il nostro “alleato” per vincere la “guerra ai chili di troppo”!
Spesso quando si segue una dieta si pensa che qualche caramella, un cioccolatino o una manciata di noccioline non possano influire sulle calorie giornaliere. Sbagliato!
Proprio tenendo un diario della nostra alimentazione quotidiana, possiamo rendercene conto.
Alla fine della giornata avremo un quadro più chiaro di quanta energia abbiamo introdotto e a quali alimenti dovremo fare attenzione in futuro per risparmiare calorie preziose!
Inoltre sarà d’aiuto annotare anche le sensazioni che si provano nel momento del pasto, potremo ammettere anche a noi stessi per quale motivo stiamo mangiando e razionalizzare alcuni aspetti di noi che fino a quel momento erano sconosciuti.
Non è finita qui. Occore anche avere una dieta da seguire con i cibi permessi, le quantità da consumare, il numero dei pasti e così via: sarà molto utile quanto andremo di fretta o moriamo di fame e non sappiamo che mangiare.

* Frigo e dispensa

Non si può assolutamente fare la dieta con un frigo pieno di verdure e una dispensa ricca di dolciumi e schifezze. Occorre sicuramente fare una spesa a misura di dieta: verdura, frutta,cereali, carni magre,pesce etc. Certo questo sarebbe possibile se vivessimo da sole ma chi come me ha un marito e una figlia non può certo eliminare alimenti come maionese, patatine in busta, pancetta affumicata, wrustel, nutella,biscotti,pane,etc.
Bisogna solo fare un piccolo accorgimento: separate, come faccio io, la vostra roba da quella del resto della famiglia: sarà tutto più facile.

* Dieta e vita sociale

Va bene. Siamo a dieta. Cosa significa questo? Che non possiamo più uscire con gli amici a mangiare una pizza, a prendere un drink, andare a cena fuori etc. ???
Assolutamente no , anzi bisogna evitare seriamente che la dieta ci impedisca di socializzare, di uscire di casa o andare a cena fuori.
Si puoi benissimo conciliare dieta e vita sociale... di trucchetti ce ne sono a mille.
Per esempio il primo consiglio è quello di non dire a nessuno che si è a dieta. Così evitiamo commenti stupidi del tipo ma va, ma chi te lo fa fare, mangia e non rompere etc etc...

TRUCCO n. 1 non toccare il pane (e non fare la scarpetta nel sugo)

TRUCCO n. 2 evitare alcolici e bibite zuccherate. Se ti versano il vino sorridi educatamente, ne bevi un mini sorso e poi fai finta di niente e lo lasci lì.

TRUCCO n. 3 chiacchiera, chiacchiera chiacchiera

TRUCCO n. 4 mangia mezza porzione, chiacchierando nessuno se ne accorge

TRUCCO n. 5 ordina una bella tagilata con rucola e grana lasci lì il grana e ti mangi la carne ai ferri. oppure un bel filetto alla brace o verdure alla griglia ... insomma di cose da magiare ce ne sono anche al ristorante

TRUCCO n. 6 in pizzaeria ordina pizza senza mozzarella oppure con la mozzarella se è il giorno del formaggio. oppure ottima la pizza bianca con il prosciutto crudo in uscita. Lasci lì il bordo e mangi lentamente chiacchierando... quando arriva il cameriere e dice ha finito? rispondi sì grazie! per dolce puoi sempre chiedere la macedonia o l'ananas.

TRUCCO 7 aperitivo: si può sempre scegliere una bevanda analcolica.
IN GENERALE se sai di uscire a cena a pranzo non mangiare pane (e non saltare il pasto è peggio) ma una bistecca con le bietole bollite. così per la cena hai risparmiato un mucchio di calorie.
E poi ogni dieta da sempre la possibilità di mangiare "normalmente" un giorno a settimana.






Se ti è piaciuto l'articolo,
iscriviti al feed
per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed,
clicca qui!





2 commenti:

scrivimi la tua opinione, anche tu puoi contribuire al miglioramento di questo blog

post correlati

Related Posts with Thumbnails